Come scegliere l’abito da sposa perfetto: 6 modelli per il matrimonio a cui ispirarsi

Come scegliere l’abito da sposa perfetto: 6 modelli per il matrimonio a cui ispirarsi

Scegliere l’abito da sposa perfetto per molte donne è davvero un’impresa ardua. Pizzo o tulle, abito a sirena o con gonna ampia, spalle coperte o scoperte, abito bustier o con top morbido, quale modello indossare per il proprio matrimonio? Queste sono solo alcune delle domande che si pone una sposa nel momento in cui si appresta a scegliere il proprio vestito bianco per le nozze. Ogni donna che sta per sposarsi, oltre a tutti i preparativi per il matrimonio, dai fiori alla location, deve affrontare l’annosa (ma piacevole) questione dell’abito da sposa.

Come scegliere l’abito da sposa perfetto per il matrimonio

Non c’è una regola univoca per scegliere l’abito perfetto per le proprie nozze, una cosa però è fondamentale, bisogna scegliere un abito confortevole e che vi faccia sentire a proprio agio, un modello che non impedisca i movimenti e che possa farvi vivere con tranquillità uno dei giorni più importanti della vita. Perché il giorno delle nozze deve essere ricordato come un momento felice, in cui divertirsi con parenti ed amici, non come un incubo fatto di tulle pesante, tessuti irritanti e corpetti che bloccano il respiro. Se il matrimonio è in estate scegliete un modello realizzato con tessuti leggeri e traspiranti, evitate i tessuti sintetici e optate per fodere che siano piacevoli al tatto. Altra cosa importante da ricordarsi è che strafare non è mai una buona soluzione, soprattutto per quanto riguarda la scelta dell’abito da sposa e per gli accessori del vostro look da matrimonio. Certo nel giorno del matrimonio la semplicità non è di certo la prima protagonista, ricordate però che la semplicità va sempre a braccetto con l’eleganza. Se non amate gli abiti barocchi ed eccessivi puntate su abiti da sera, sono infatti molti gli stilisti che propongono in collezione abiti bianchi da poter indossare il giorno delle nozze e che magari possono essere riutilizzati anche in altre occasioni.

I modelli a cui ispirarsi per scegliere il vestito da sposa

Sulle passerelle dell’Alta Moda di Parigi per la Primavera/Estate 2019 hanno sfilato i grandi brand della moda, da Chanel a Givenchy, da Zuhair Murad a Schiaparelli. Solitamente ogni passerella dell’Haute Couture si chiude con un abito da sposa che sfila come ultima uscita. E’ senza dubbio vero che spesso questi abiti sono pezzi unici, realizzati a mano, con decori preziosi e tessuti pregiati, dunque il costo può essere anche molto elevato e non alla portata di tutti. E’ possibile però ispirarsi a questi abiti Haute Couture per capire qual è il modello che vi fa sognare e quali sono i dettagli che vi fanno innamorare. Meravigliosi abiti con ampie gonne da principessa, modelli in pizzo francese bianco, ma anche tailleur e vestiti corti, sono i modelli da cui prendere ispirazione per scegliere il proprio abito da sposa. Ecco dunque sei abiti da sposa da sogna a cui ispirarsi per il giorno delle proprie nozze.

L’abito da principessa

Sono moltissime le donne che per il giorno del proprio matrimonio sognano un abito da principessa, proprio come quello con ampia gonna e corpetto semi trasparente dello stilista Zuhair Murad. Sontuoso e barocco, questo abito lungo con strascico è decorato con ricami e applicazioni lucenti e prevede un lungo velo con coroncina sistemata tra i capelli.

Zuhair Muradin foto: Zuhair Murad

A chi sta bene – Un abito simile, con bustier aderente, vita stretta e gonna ampia, è perfetto per le donne con un décolleté generoso e con un punto vita stretto. Quest’abito potrebbe essere giusto anche per coloro che desiderano coprire fianchi e lato b, poiché la vita stretta e la gonna ambia esaltano la parte superiore nascondendo quella inferiore del corpo.

La sposa in tailleur

Il vestito da principessa non è nelle vostre corde? Per le nozze vorreste qualcosa di più sobrio ma elegante, di raffinato ma con abbia carattere? Perché non sposarsi con un tailleur simile a quello visto sulla passerella Haute Couture di Chanel? Del resto anche Carrie Bradshaw in “Sex and The City” lascia nell’armadio l’abito sontuoso per sposare il suo amato Mr. Big con un semplice tailleur in satin color avorio. Questo modello è l’alternativa ideale agli abiti “meringa”, è minimal ma super chic, estremamente elegante e di carattere.

Chanelin foto: Chanel

A chi sta bene – Il tailleur con giacca e gonna è un modello adatto a qualsiasi tipo di fisico, è importante scegliere però le proporzioni giuste della gonna e della giacca. Un completo con gonna a tre quarti come quello di Chanel proposto in foto spezza la gamba, dunque è più adatto per coloro che hanno un fisico alto e slanciato. Anche la giacca lunga non è adatta alle donne non troppo alte, in quel caso scegliete un modello più corto o anche mini che arrivi alla pancia.

L’abito da sposa corto

Perché al proprio matrimonio non indossare un abito corto e sbarazzino? Magari di pizzo, con linee morbide e “svolazzanti” proprio come il modello Haute Couture di Givenchy. Le spose più audaci e meno classiche potrebbero optare per un vestito bianco corto, da indossare con una scarpa gioiello o addirittura con sandali bassi dai decori preziosi. Questo modello è perfetto per un matrimonio estivo, magari in spiaggia o in una località di mare. Lungi dall’essere kitsch perché corto, l’eleganza delle linee e il romantico tessuto in pizzo fanno sì che questo modello sia chic ed estremamente ricercato.

Givenchyin foto: Givenchy

A chi sta bene – Un abito corto dalle linee morbide, accollato e over come quello proposto in foto, può essere perfetto per chi non ha tanto seno e preferisce nascondere punto vita e fianchi mentre vuole puntare tutto sulle gambe. Le dimensioni mini non spezzano la gamba e sono dunque adatte anche alle donne non troppo alte.

Il vestito da sposa a tubino

Senza dubbio l’abito più chic ed elegante per il matrimonio è il vestito a tubino, accollato e con maniche lunghe, come l’abito di Roland Van Der Kemp, con spalline pronunciate e drappeggi di tessuto asimmetrici che donano movimento alle linee pulite e sobrie del modello dritto. Questo vestito sobrio e minimal è perfetto per le spose che non amano cristalli e pizzi e che preferiscono un vestito sobrio ed essenziale rispetto a un abito baroque in tulle o mikado.

Roland Van Der Kempin foto: Roland Van Der Kemp

A chi sta bene – Se scegliete un abito a tubino attenzione alle linee aderenti su fianchi e lato b. Scegliendo poi un abito a tunica, più largo rispetto al classico tubino, è possibile optare per un modello che segna meno, evitando dunque di mettere in evidenza il lato b. Modelli simili sono poi perfetti per coloro che non hanno un punto vita sottile e preferiscono coprire le braccia.

Il vestito da sposa con i cristalli

Luccicante ma non eccessivo, glamour ed elegante, l’abito gioiello è perfetto per le spose che amano i dettagli sparkling e i vestiti con cui brillare. Il modello di Schiaparelli Haute Couture Primavera/Estate 2019 è una splendida variante di abito gioiello, perché coniuga linee architettoniche che disegnano la figura con dettagli lucenti cuciti sul tessuto i quali non risultano estremi o kitsch. Se amate gli abiti luccicanti scegliete una variante simile con decori sì vistosi ma estremamente eleganti, infatti le paillettes e i cristalli in questo modello danno luce al tessuto bianco senza però risultare eccessivi.

Schiaparelliin foto: Schiaparelli

A chi sta bene – La costruzione geometrica del corpetto di un modello simile è perfetta per assottigliare il punto vita e dare risalto al décolleté, i drappeggi sul punto vita e i volant sui fianchi assottigliano la figura. Attenzione però al tessuto leggero che potrebbe segnare i fianchi e il lato b.

L’abito da sposa a sirena

L’abito da sposa a sirena è senza dubbio uno dei modelli più sensuali per il matrimonio dato che esalta la silhouette e sottolinea le forme, essendo un modello aderente su fianchi e seno. Sulle passerelle dell’Haute Couture parigina abbiamo visto un vestito molto particolare di Alexis Mabille da cui prendere ispirazione: si tratta di un abito da sposa con corpetto a cuore, maniche velate e base della gonna realizzata in leggiadro plissé a contrasto con il tessuto più strutturato del corpetto. La particolarità però sono le grandi ali che partono dalle spalle e arrivano sino alla coda sulla parte posteriore.

Alexis Mabillein foto: Alexis Mabille

A chi sta bene – L’abito a sirena è un modello stretto sul corpetto, sul punto vita e su fianchi e va ad allargarsi alla base della gonna. Questo modello è perfetto per le donne che hanno un fisico a clessidra, dunque con punto vita sottile e seno prorompente e che non hanno paura di mostrare i fianchi con un abito aderente.

Fonte: Come scegliere l’abito da sposa perfetto: 6 modelli per il matrimonio a cui ispirarsi

Come scegliere l’abito da sposa perfetto: 6 modelli per il matrimonio a cui ispirarsi

Lascia un commento

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi